Kayak e river walking

Il torrente Orba, elemento vitale per la Valle, si presta ad escursioni in canoa, kayak e consente di effettuare interessanti percorsi di river trekking grazie alla conformazione che caratterizza il torrente ed i suoi principali affluenti.

Fiume Orba:  Vara Inferiore – Lago dell’Antenna

Tratto da scendere quando i livelli a valle sono molto alti.
Percorso divertente senza particolari problemi, in ambiente incontaminato.
All’imbarco sotto il ponte il livello può essere basso , calcolate che dopo 1 km entra il Rostiolo e raddoppia la portata.
Sbarcate su sponda dx, appena vedrete il sentiero che costeggia il lago in quanto nel bacino la navigazione è vietata.

Grado III  III+

Distanza 4 Km

Tempo previsto 1,5 Ore

Imbarco A Vara Inferiore prendere la strada a destra che scende in direzione Piampaludo
GPS: Lat.44° 27’ 45” N  Long. 8° 36’ 56”4°27’45.5″N 8°36’56.3″E

Sbarco al lago dell’Antenna sponda dx
GPS:  Lat.44° 28′ 54″ N  Long.8° 35′ 46″ E

Assistenza da riva strada scorre in alto a dx.

Fiume Orba: Martina – Tiglieto

Tratto da scendere quando i livelli a valle sono molto alti.
Percorso divertente senza particolari problemi, in ambiente incontaminato.
All’imbarco sotto il ponte il livello può essere basso , calcolate che dopo 1 km entra il Rostiolo e raddoppia la portata.
Sbarcate su sponda dx, appena vedrete il sentiero che costeggia il lago in quanto nel bacino la navigazione è vietata.

Grado III  III+

Distanza 4 Km

Tempo previsto 1,5 Ore

Imbarco A Vara Inferiore prendere la strada a destra che scende in direzione Piampaludo
GPS: Lat.44° 27’ 45” N  Long. 8° 36’ 56”4°27’45.5″N 8°36’56.3″E

Sbarco al lago dell’Antenna sponda dx
GPS:  Lat.44° 28′ 54″ N  Long.8° 35′ 46″ E

Assistenza da riva strada scorre in alto a dx.

Fiume Orba: Martina – Tiglieto

Acqua molto pulita, a monte nella valle esiste la seconda migliore fonte d’Italia, il colore dell’acqua può essere gialla per tannini naturali nei boschi dove corre
Esiste un precisissimo idrometro di riferimento che deve segnare 1 per una discesa decente.
Trovato l’imbarco avrete i primi due km con la metà dell’acqua a causa di mini centrale e confluenza del torrente Acquabianca. Il primo tratto è di 3+ intervallato da qualche rapida di 4-. I due passaggi più significativi sono a 150 metri dalla confluenza con l’Acquabianca.
Con livello alto dopo la confluenza prestare attenzione al quarto passaggio acirca 350 metri a valle. Sulla sponda destra possibile ispezione, sicura ed eventuale trasbordo se livello è sopra 1,4. Forte ritorno
Fino ad una passerella pedonale il torrente rimane sul 4°, dopodichè è relativamente facile fino all’impraticabile riconoscibile per un bel drop dietro una massicciata rocciosa.
Il trasbodo va fatto a sx. Per la prima discesa meglio riconoscere preventivamente dove trasbordare, quindi fermatevi a sx appena vedete il drop ed ispezionate.
Dopo il trasbordo avrete una bella gola facile di 400 m e poi arriverete al ponte dell’idrometro. I 4 passaggi/rapide successive sono molto belli. Da ispezionare con livello alto i primi 3

Grado III+IV

Distanza 6 Km

Tempo previsto 1,5 Ore

Imbarco Martina Olba , al ponte che attraversa il torrente
GPS:  Lat.44° 29′ 52″ N  Long.8° 36′ 07″ E

Sbarco Tiglieto 500 metri dopo il ponte su sponda sx
GPS:  Lat.44° 31′ 33″ N  Long.8° 36′ 10″ E

Assistenza da riva strada scorre in alto a dx.

Attenzione: un impraticabile a 4,5 km metà trasbordabile in riva sinistra.

Fiume Orba: Ponte di Tiglieto (Liguria) – Lago di Ortiglieto (Piemonte)

Al ponte di Tiglieto, se non se la si sente di affrontare i primi passaggi, che possono arrivare al IV+ con molta acqua, è possibile imbarcarsi subito a valle costeggiando il fiume. Troverete un spiazzo sterrato sulla destra
A questo punto la discesa prosegue con passaggi tutti intorno al III grado senza particolari situazioni di pericolo in una gola sovrastata a sx dalla strada (sterrata)
Arriverete alla confluenza con il torrente Olbicella e qua l’Orba perderà un grado di difficoltà e resteranno circa 6 km di www 2° fino allo sbarco al lago di Ortiglieto: sbarco su sponda sx.

Grado III

Distanza 10 Km

Tempo previsto 1,5 Ore

Imbarco Presso il ponte di Tiglieto (ci sono 4 passaggi di IV grado) Imbarcarsi 300 metri a valle per principianti
GPS:  Lat.44° 31′ 33.15″ N  Long.08° 36′ 29.27″ E

Sbarco Al lago di Ortiglieto
GPS:  Lat.44° 34′ 07.88″ N  Long.08° 36′ 09.58″ E

Assistenza da riva La strada segue il fiume, nella prima parte causa gola l’assistenza è più difficile

Attenzione: a circa metà percorso lungo un pezzo rettilineo c’è un artificiale, visibile dalla strada. Con livello medio è percorribile, alto è da verificare

Fiume Orba: Inferiore da sotto sbarramento Lago di Ortiglieto – Molare

E’ il tratto comunemente chiamato Zamb-Orba. Generalmente disceso quando il tratto alto è oltre 1,4-1,5
Trovata la cabina di trasformazione dell’Enel si scende lungo la strada sterrata, aggirando la sbarra che impedisce il transito veicolare.
Arriverete ad un prato, con livello alto consiglio di andare il più a valle possibile per evitare la prima rapida subito dopo l’artificiale della diga.
Questa rapida generalmente non la facciamo, è giudicabile intorno al 5° ed è una gran partenza a freddo.
Dal fondo del prato arriverete ad un sentierino sdrucciolevole di 30 metri e sarete all’imbarco, riconoscibile per un’isola in roccia a valle del 5°.
Con livelli particolarmente alti quest’isola è quasi coperta; scoperta di 1-1,5 metri il tratto rimane comunque carino e fattibile.
La prima rapida successiva a quella dell’imbarco va fatta tutta a sx per evitare rocce presenti anche con livello alto. Si consiglia comunque ricognizione nel bosco a sx.
Il fiume si tranquillizza e resta di 3° fino all’onda.
Dopo 2 km dall’imbarco con livello alto troverete una bellissima onda da rodeo con relativa zona di morta per risalita e rientro nell’onda stessa.
A 4,3 km troverete l’artificiale sommerso sopra descritto. Questo artificiale è 200 metri circa dopo un ponte pedonale in cemento.
A Km. 5,0 c’è la gola, visibile dalla strada risalendo dallo sbarco, quella che noi chiamiamo “canion”. E’ fattibile con ogni livello. Se il livello è basso sarà necessario trasbordare l’ingresso in quanto quasi tutta l’acqua passa per un impraticabile. Con livello medi alto (sopra 1,0) si apre un verme a dx che passa decine di metri dall’impraticabile.
Si consiglia cmq ispezione preventiva a dx.
Ora per circa 1,5 km sarete nel “canion”. Con livelli alti (1,5 in su) questo pezzo viene identificato come Zamb-Orba, più è alto il livello e maggiore sono impressionanti le rapide ma spariscono i buchi pericolosi. Diventa comunque un tratto di 4+ continuo con acqua compressa.
Ci vuole buon eskimo! Altrimenti sarà un gran bagno!
Dopo l’ultimo grande lago in corrispondenza di un allevamento avicolo, avrete ancora 2 rapide,la prima potete farla dove vedete passare la maggior parte dell’acqua. L’ultima va fatta centro sinistra, sempre dove passa la maggior parte dell’acqua, evitate di stare a dx in quanto in corrispondenza della sponda potrebbe esserci un sifone.
Non preoccupatevi qui il fiume è largo 40 metri!
Lo sbarco è sulla sx

Grado IV

Distanza 6,5 Km

Tempo previsto 2,5 Ore

Imbarco Sulla strada che da Serralunga porta a Tiglieto in prossimità del Lago di Ortiglieto. Troverete una cabina di Enel in cemento di colore bianco.
GPS:  Lat.44° 34′ 15.65″ N  Long.08° 36′ 17.56″ E

Sbarco 500 metri a valle della centralina Enel all’inizio del rettilineo è più comodo ed evitate di farvi “sgridare” da operai Enel. Vedrete una cascina con una torretta ed una strada sterrata, un indicazione campo addestramento cani. Qualche decina di metri a piedi e sarete su una comoda spiaggetta fluviale.
In alternativa potete continuare sino a Molare
GPS:  Lat.44° 36′ 13″ N  Long.8° 36′ 15″ E

Assistenza da riva Luogo abbastanza isolato, a 2/3 del percorso una stada privata sterrata costeggia il torrente per 600 metri

Attenzione: Dopo 4,3 km c’è un attraversamento di tubi che con 20 m3 risulta sommerso, potrebbe creare problemi. Con livello superiore scompare del tutto e non ci sono problemi se si è in canoa.

Fiume Orbarina: Piampaludo – S.Pietro d’Orba

Torrente veramente selvaggio, in ambiente incontaminato e isolato, nel parco del Beigua. Notevole dislivello nella parte centrale, con alcuni passaggi impegnativi e almeno un paio di trasbordi consigliati. Veloce e manovriero.

Comunque bello e divertente.

Grado IV  IV+ V

Distanza 3 Km

Tempo previsto 2,5 Ore

Imbarco a Piampaludo, presso la chiesetta, prendere un sentiero scosceso che scende verso il torrente, in gola ( 30 minuti di cammino )
GPS:  Lat.44° 28′ 05″ N  Long.8° 34′ 46″ E

Sbarco subito a valle della confluenza con l’Orba, presso il ponte di S. Pietro d’Orba
GPS:  Lat.44° 29′ 08″ N  Long.8° 35′ 26″ E

Attenzione: Due rotture di pendenza elevate con caos di rocce e salti. Non si tratta di impraticabili assoluti, ma è consigliabile il trasbordo. Sbarramento non alto verso la fine del percorso, con ricezione viziata alla base.

Idrometro minimo 1,2 idrometro di Tiglieto. Ideale 1,4. Molto difficile e pericoloso oltre 1,5

Rio Carpescio (Acquabianca): Acquabianca – Abbadia di Tiglieto (su Orba)

Un fiume percorribile in rare occasioni, perché rimane praticabile per poco tempo solo dopo abbondanti piogge.
All’imbarco non bisogna lasciarsi trarre in inganno, quello che si vede è un modesto fiume di II ma dopo poche centinaia di metri il fiume comincia a diventare di III.
Dopo circa 1 chilometro si incontra un bello scivolo (III IV) che inizia una serie di passaggi divertenti che non superano il IV.
Poco prima dell’immissione sull’Orba si incontra quello che è forse il passaggio più bello e spettacolare, uno scivolo con imbuto che immette in una stretta gola (ispezionare, lato SX).
L’ultimo passaggio poco prima dell’immissione si affronta a SX ma bisogna prestare attenzione perchè si passa molto vicino ad un buco che con il livello giusto tende ad essere cattivo e a tenere. La sicura è facile.
Attenzione al sifone che prende l’intero fiume pochi metri prima della confluenza con l’Orba. Un masso e’ incastrato nella goletta finale e quasi tutta l’acqua passa sotto. Il sifone si trova al termine di una rapida piuttosto impegnativa. Potrebbe essere completamente sommerso in caso di livello alto, ma comunque molto pericoloso per chi sbagliasse la rapida a monte.
A questo punto si entra nell’Orba dove si può scegliere se sbarcare all’altezza della vecchia centrale elettrica, oppure continuare.
Se si continua dopo 2 km. prestare attenzione all’impraticabile che si trova nel mezzo di una gola rocciosa.
Il trasbordo si effettua a SX, se il livello fosse particolarmente alto o il gruppo fosse numeroso è vivamente consigliabile allungare il trasbordo e fermarsi prima della gola. I locali riferiscono che le morte all’interno della gola sono molto piccole e non facili.
Superato il tratto si entra in acqua con imbarco svizzero, e si prosegue fino allo sbarco situato poco dopo il ponte di Tiglieto. Fare attenzione all’ultima rapida, può presentare 3 o 4 passaggi, il più sicuro è tipicamente quello fatto tutto a SX.

Grado III+IV

Distanza 4 Km

Tempo previsto 2,5 Ore

Imbarco Poco dopo il ponte stradale di Acquabianca, dove si trovano un gruppo di case sulla sponda destra, volendo si puo` risalire la strada sterrata per guadagnare qualche centinaio di metri di discesa (III)
GPS:  Lat.44° 30′ 06″ N  Long.8° 38′ 36″ E

Sbarco Al ponte dell’Abbadia di Tiglieto sul fiume Orba
GPS:  Lat.44° 31′ 34″ N  Long.8° 36′ 36″ E

Attenzione: Poco prima della confluenza con l’Orba buco potenzialmente cattivo a SX.
Pochi metri prima della confluenza sifone semisommerso che prende tutto il fiume.
Impraticabile situato dopo l’immissione in Orba, trasbordo a SX, se l’acqua è tanta, anticipare il trasbordo prima di essere completamente dentro la gola.
In generale, prestare attenzione ai numerosi rami sporgenti.

Il sito informativo www.altavaldorba.it è promosso da:

Associazione di Promozione Sociale “Nuova Altavaldorba Aps

Comune di Urbe

Comune di Tiglieto 

Consorzio Agroforestale Alta Valle Orba

 

Per ogni informazione: info@altavaldorba.it

Privacy Policy

COMUNI DEL COMPRENSORIO

Comune di Urbe

Comune di Tiglieto

SEGUICI SU 

error: Contenuto protetto da copyright